L'Archivio Etnolingustico, 
il Centro Documentazione Walser e il 
Centro Studi Walser di Rimella
la Biblioteca  "Enrico Rondelli"

Chi siamo

Museo etnografico

Museo G.B. Filippa

Rivista Remmalju

Pubblicazioni

Due sentieri culturali

Perchè iscriversi

Dove alloggiare

Link utili

Contatti

Nell'ambito della L. n. 482/99 "Norme in materia di tutela delle minoranze linguistiche storiche" il Comune di Rimella ha realizzato l'"Archivio Etnolinguistico Walser" che comprende anche una biblioteca specializzata sulla lingua e sulla cultura walser. La biblioteca è dedicata ad Enrico Rondelli, Vicesindaco del piccolo comune, che si era incaricato del reperimento dei fondi necessari all'istituzione del Centro Documentazione, vittima qualche anno fa di un incidente stradale . I documenti raccolti costituiscono una banca dati informatica e cartacea di tutti i materiali esistenti sulla lingua walser, intesa sia in senso tecnico-linguistico, sia letterario-etnografico. 

Tra i circa 250 volumi a disposizione degli studiosi, spicca lo  Schweizerisches Idiotikon, opera in 16 volumi, ma ancora in corso pubblicazione, che comprende più di 150.000 vocaboli che documentano il tedesco parlato in Svizzera  dal tardo Medioevo fino ai giorni nostri, e quindi importantissima fonte di informazioni per coloro che studiano la parlata delle Comunità Walser.

Presso la biblioteca si possono trovare numerose  tesi sui Walser che spaziano dall'architettura, alla lingua, alle tradizioni e alla storia sia di Rimella sia di altre comunità della Valsesia. L'Associazione "Centro Studi Walser di Rimella" collabora a tutte le iniziative volte a favorire l'uso orale e scritto della lingua walser, tra le quali figura la gestione dell'ecomuseo e della biblioteca Rondelli, fornendo apporto per le attività di promozione storica, archivistica, bibliografica e culturale promosse dall'Amministrazione Comunale per la tutela e la valorizzazione della lingua walser.
La consultazione del patrimonio librario della biblioteca avviene su appuntamento da prendere presso lo Sportello Linguistico presente  nella Sede del Comune (tel. 0163- 55203).




Una sala della Biblioteca Enrico Rondelli

back